Mondiali, l'Italia incontra la Svezia per gli spareggi

L'andata si giocherà il 10 novembre, il ritorno il 13. Gli altri accoppiamenti sono: Irlanda del Nord-Svizzera, Croazia-Grecia, Danimarca-Eire. Il ct Andersson: non conosco il gioco degli Azzurri

Il ct della Nazionale italiana Ventura

Il ct della Nazionale italiana Ventura

globalist 17 ottobre 2017

Sarà la Svezia l'avversaria dell'Italia agli spareggi per qualificarsi ai Mondiali di Russia 2018: l'andata si giocherà il 10 novembre; il ritorno è stato invece fissato per lunedì 13 novembre.

Gli altri accompiamenti saranno:


Irlanda del Nord-Svizzera
Croazia-Grecia
Danimarca-Eire
Svezia-Italia


"Un sorteggio non agevole": lo dice Lele Oriali, team manager della nazionale, commentando da Zurigo il sorteggio dello spareggio per i "Dovremo recuperare alcuni infortunati, e servirà una condizione fisica al top - ha detto a RaiSport Oriali - Loro sono un avversario di tutto rispetto, noi abbiamo ottimismo e la storia non va in campo. Giocare la prima in trasferta, anche se troveremo un ambiente 'caldo', può essere un vantaggio, ma fa poca differenza: semplicemente, non è immaginabile un Mondiale senza Italia". Il ct della Svezia Janne Andersson, commenta: "Finalmente conosciamo la nostra rivale: l'Italia è forte, ma lo è anche la Svezia. Ora dipende da noi prepararci al meglio, e siamo consapevoli dell'impegno che ci attende. Ora studierò attentamente la Nazionale azzurra, confesso che finora non l'avevo seguita molto. Quali suoi giocatori stimo? Di solito non parlo dei singoli ma certamente ora mi concentrerò su di loro e li studierò, così come studierò Ventura del quale per ora non so molto".