Errani: "Io insultata sui social per una notizia falsa, non è un dopante ma un inibitore"

Sara Errani spiega la sua positività al letrozolo e la squalifica di due mesi decisa dal tribunale

Sara Errani

Sara Errani

globalist 9 agosto 2017

Sono state scritte cose "che vanno dal ridicolo all'assurdo facendo disinformazione. Il letrozolo non è uno stimolante ma è un inibitore, non è una sostanza dopante per le donne". Così la tennista Sara Errani spiega la sua positività al letrozolo e la squalifica di due mesi decisa dal tribunale indipendente della Federazione internazionale di tennis (Ift). La sostanza sarebbe stata assunta in modo accidentale: una pillola del farmaco che la madre Fulvia assume per scongiurare recidive tumorali sarebbe finita nell'impasto dei tortellini.