Di Maio si inginocchia alla Nato: i militanti: sei peggio dei democristiani

La base del Movimento non ha gradito le aperture del leader su temi roventi come il Patto Atlantico, il ruolo della Ue e il sostegno alla Nato. Un psicodramma collettivo sul blog dei pentastellati

Luigi Di Maio

Luigi Di Maio

globalist 16 aprile 2018

Angelica è furiosa. Scrive: "Io sono basita! Le parole di Di Maio come quelle di questo comunicato sono inqualificabili. Neanche i vecchi democristiano! Restiamo a fianco dei nostri alleati??? Le armi chimiche sono una brutta cosa??? Dobbiamo riamanere coesi con l'UE??? Il M5S avrebbe detto: ma come vi permettete di bombardare, con decisione unilaterale, senza giustificazione, senza prove reali? Noi pretendiamo spiegazioni e prendiamo le distanze da voi e dalle vostre azioni! Questo è da M5S!". Dada rincara la dose: "Di Maio ma che stai dicendo? Fedeli... alleati al patto atlantico....ma questa fregola di governare ti ha fatto dar di volta il cervello? E visto che ci siamo...ma che c....o c'incastra salvini con noi? Se fate inciuci e continui ad arruffianarti coi poteri forti rivoglio(e credi siamo in tanti) il mio voto indietro". Iacopo è durissimo: "Di Maio! ma quali alleati? ma quali ispezioni ONU? ma quali armi chimiche? ma vi ha dato di volta il cervello? Io non vi ho votato per sentire queste parole andreottiane! L'unica posizione da prendere e' che vogliamo vedere iniziative serie per la pace in Siria e non e' certo bombardando Assad e aiutando una delle fazioni...Ci fa una figura migliore il centrodestra e Salvini, a questo dovevamo arrivare ?".


E così Gvc: "I toni usati dal movimento sulla crisi Siria a e sulle azioni dei nostri "alleati" mi sembrano fuori luogo e "democristiana" . La linea da seguire deve essere netta e semplice: se i nostri alleati giocano a Risiko sono problemi loro e noi dobbiamo starne fuori e basta. Se continuate così credo proprio alla prossima voterò Salvini...almeno anche se sono cazzate, le sue idee ha il coraggio di dirle. State attenti cosi facendo perdere te tanti voti e appoggi. Non vi ho votato perché sentivo il bisogno di nuovi democristiani... Vi ho votato per mettere in discussione TUTTO!!! spero vi ricordiate perché siete li.... Siete nostri portavoce non prime donne o statistica!".


Le dichiarazioni di Di Maio sulla Siria proprio non piacciono ai militanti 5 stelle che sul blog del Movimento s'incazzano e neanche poco. Ma come? I Pentastellati non erano anti Nato ed Euroscettici? Invece il discorso Di Maio, al Quirinale è stato così rassicurante da apparire 'democristiano' per i sostenitori glillini. «Restiamo a fianco dei nostri alleati. Esorto l'Unione europea a farsi vedere compatta e unita", ha detto. Così Giancarlo sul blog commenta. «M5s sta con i criminali della Nato? Alle prossime elezioni sparirete». «Spero vivamente che non siano parole di Di Maio queste, a fianco degli alleati, mentre assaltano un paese sovrano». La sovranità, appunto, primo dei punti del manifesto della politica estera grillina, che ripudia «ogni forma di colonialismo, neocolonialismo e ingerenza straniera», e che indirettamente sostiene la legittimazione di Bashar Al Assad. Come annota il Giornalr_ "Parole che ora riecheggiano nella base che grida, programma alla mano, «giù le mani dalla Siria!». Nell'elenco delle promesse a cinque stelle c'era infatti anche un atto d'accusa che racchiudeva tutto lo spirito anti atlantico che scorre tra i pentastellati: «I nostri governi hanno distrutto intere popolazioni, come quella siriana, seguendo l'interventismo occidentale della Nato, cui l'Italia ha colpevolmente prestato il fianco rompendo le relazioni diplomatiche con Damasco».