Uno spuntino dal secolo scorso: la torta alla frutta della Huntley & Palmers resiste tra i ghiacci 106 anni

Era tra i viveri per la sopravvivenza portati dalla Gran Bretagna nella tragica spedizione Terra Nova (1910-1912).

La torta alla frutta della Huntley & Palmers

La torta alla frutta della Huntley & Palmers

globalist 11 agosto 2017

I ghiacci dell’Antartide sono noti per la loro capacità di accumulare e conservare tesori, anche di innumerevoli anni fa: questa volta l’oggetto del ritrovamento è una torta alla frutta di ben 106 anni fa, conservatasi integra nella borsa dell’esploratore Robert Falcon Scott. Il plumcake venne preparato nel 1910 da Huntley & Palmers, e faceva parte delle scorte di cibo dello scalatore britannico, il quale perse la vita nel 1912 durante la spedizione: ciò nonostante, il dolce appare ancora fresco ed invitante.


Il dolce è conservato nel laboratorio di Canterbury Museum della fondazione Antarctic Heritage Trust insieme ad altro materiale proveniente dalle spedizioni del Polo Sud che oggi hanno un sapore quasi mitologico. La torta di frutta, in particolare, è stata trovata a Capo Adare, il promontorio nella parte più settentrionale della terra della regina Victoria in Antartide.
Era tra i viveri per la sopravvivenza portati dalla Gran Bretagna nella tragica spedizione Terra Nova (1910-1912). Durante il viaggio di ritorno i cinque uomini del progetto esplorativo, compreso Scott, morirono sfiniti anche da una serie di errori logistici e calcoli errati. Furono recuperati congelati nella loro tenda, otto mesi dopo dal decesso, il 12 novembre 1912.