Orrore a Mosul: trovata una fossa comune con i cadaveri di 20 donne

Le vittime sono state uccise dai jihadisti dello Stato islamico: cercavano di fuggire dalla città assediata

Bombe su Mosul

Bombe su Mosul

globalist 8 gennaio 2018

Altri orrori su orrori: una fossa comune contenente cadaveri di 20 donne è stata scoperta dalla polizia durante la rimozione delle macerie nell'ovest di Mosul, in Iraq, l'ex 'capitale' dell'Isis riconquistata dalle forze governative nel luglio scorso.
Le vittime, ha detto una fonte di polizia, sono state uccise dai jihadisti dello Stato islamico, che a quel tempo controllavano la parte occidentale della città, dopo essere state bloccate mentre cercavano di fuggire verso la parte orientale, già sotto il controllo dei governativi.
Un tenente colonnello della polizia locale, Omar Al Hajjar, ha detto che con i corpi sono stati trovati i documenti di identità delle vittime, che sono quindi state portate all'obitorio centrale per il riconoscimento e per essere poi consegnate alle famiglie.

commenti