Le due pagine del diario di cui Anna Frank si vergognava: oscurate con del nastro adesivo

Confessioni intime e barzellette, di cui la celebre ragazzina ebrea che visse per due anni nascosta in una mansarda di Amsterdam per sfuggire ai nazisti si era pentita.

Anna Frank

Anna Frank

globalist 16 maggio 2018

Si tratta di barzellette sporche e riflessioni sul sesso: a pagina 78 e 79 del suo diario Anna Frank aveva messo nero su bianco la sua parte più intima. Ma se ne era vergognata quasi subito e così, per paura che qualcuno potesse leggere quei passaggi, li aveva coperti con del nastro adesivo marrone. Da allora quelle due pagine dell’ormai celebre diario a quadri rosso e bianco sono rimaste segrete, fino a oggi quando gli esperti sono riusciti a leggere il contenuto nascosto grazie alle nuove tecnologie digitali. L’annuncio della scoperta arriva direttamente dalla Anne Frank House che spiega come sulle due facciate ci siano cinque righe cancellate, quattro barzellette che lei stessa definisce “sporche” e 33 righe su argomenti che hanno a che fare col sesso, con la prostituzione e la contraccezione.