Globalist:
stop
lunedì 20 ottobre 2014 16:43
Nonostante le strombazzate aperture, la prima fase del Sinodo dei vescovi si chiude con un nulla di fatto. Sullo sfondo, la beatificazione di un tenace conservatore: Paolo VI.


Breviario

Rosari anti Cannabis

Il Gruppo Lepanto promuove una catena di rosari e preghiere per il mese di agosto contro la proposta di legge dei Radicali sull'uso della Cannabis a scopo terapeutico.

redazione
mercoledì 8 agosto 2012 11:20

Se la Chiesa francese dispone, per mandato dell'arcivescovo di Parigi (e presidente della Conferenza episcopale francese), una preghiera collettiva contro il matrimonio gay e l'eutanasia da recitare in tutte le chiese il 15 agosto, i cattolici italiani non stanno certo con le mani in mano a guardare le barbarie legislative che potrebbero portarci tutti dritti all'inferno.

E così il Gruppo Lepanto - un'associazione di cattolici oltranzisti già nota per le messe riparatrici contro lo spettacolo «blasfemo» di Castellucci "Sul concetto di volto nel Figlio di Dio" - ha organizzato una catena di preghiere e rosari per tutto il mese di agosto contro la proposta di legge "Norme per la legalizzazione della coltivazione e del commercio dei derivati della cannabis" promossa dai Radicali, in particolare dalla deputata Rita Bernardini. La proposta mira al riconoscimento del diritto di cura con i derivati della Cannabis.

Già a luglio il Gruppo aveva inviato una petizione al ministro Riccardi affinché bloccasse l'iter della legge "Depenalizzazione della coltivazione domestica di piante dalle quali possono essere estratte sostanze stupefacenti o psicotrope", promossa sempre da Rita Bernardini. «La Chiesa condanna l'uso di droga, perché moralmente è sempre illecito - si legge nella petizione - in quanto comporta una rinuncia ingiustificata ed irrazionale a pensare, volere e agire come persone libere. Per questo il rifiuto della depenalizzazione, perché costituirebbe la porta aperta ad una liberalizzazione totale e non potrebbe portare ad altro che alla perpetuazione della tossicomania».

redazione

Home


Le immagini pubblicate su Cronache Laiche sono reperite in rete e ritenute di libera circolazione in quanto prive di dicitura indicante l'autore o la riproduzione riservata.
Tuttavia, qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore basta scrivere una email alla redazione e verranno immediatamente rimosse.