Globalist:
stop
domenica 13 aprile 2014 21:50
Capita che sui quotidiani italiani si tenda a preferire un linguaggio sensazionalista alla comunicazione precisa e completa.
La terra dei papi


Breviario

Don Ruggeri, il padre della vittima lo difende

In un'intervista, il genitore si dice fiducioso che tra don Ruggeri e la figlia non sia successo niente di serio.

redazione
mercoledì 18 luglio 2012 10:42

In un'intervista rilasciata al Resto del Carlino, il padre della ragazzina di cui don Ruggeri avrebbe abusato si schiera con il prete.
Sorprendentemente il genitore dichiara che ciò che c'è stato tra la figlia e il parroco potrebbe essersi trattato di «baci innocenti». Una ragazzata, insomma, da ambo le parti.

Nell'attesa che gli inquirenti sentano anche la ragazzina, il padre difende don Ruggeri, uomo dal «carattere esuberante» ma grande amico della famiglia.
La vittima dei presunti abusi, intanto, secondo il genitore «cresce serenamente». Un mistero da sciogliere, una storia dal finale imprevedibile.

redazione

Home

Commenti
  • Lorenzo Galoppini 18/07/2012 alle 11:44:58 rispondi
    Difendere chi ha abusato di tua figlia, o perlomeno minimizzare la cosa: ecco un perfetto ed eloquente esempio dei danni devastanti che la religione provoca al cervello.
  • giuseppe 18/07/2012 alle 11:51:15 rispondi
    scommetto che a breve qualche alto prelato si scaglierà contro le lolite seduttrici...
  • Anonimo 18/07/2012 alle 15:38:37 rispondi
    No sig. Galoppini, il suo commento è un perfetto ed eloquente esempio di quanto il pregiudizio dilaga tra gli anticlericali...

    non è stato ancora accertato cosa sia REALMENTE successo, non è stata neanche ancora sentita la ragazza, ma pare che per qualcuno quel prete sia GIA' COLPEVOLE.

    Beninteso, se quel prete ha sbagliato, è giusto che paghi, ma che prima venga accertato.

    Siamo nel 2012 mica nel far west.
  • Anonimo 18/07/2012 alle 16:14:32 rispondi
    Vergogna
    Un padre che difende l' abuso di un suo figlio. Non merita di essere chiamato tale. Vergogna e disgusto.Sempre più vergogna di una religione che imbeve cervelli.
  • Anonimo 18/07/2012 alle 17:33:59 rispondi
    ...IL PADRE DELLA VITTIMA E'CONVINTO CHE TRA LA FIGLIA, DICIAMO BAMBINA, ED IL PRETE NON CI SIA STATO NULLA DI SERIO... E DI POCO SERIO COSA CI E' STATO? FORSE QUALCHE BUSTARELLA? MA CHE PADRE E' QUEST'UOMO?... E CHE PADRE SPIRITUALE E'L'ALTRO?
  • Roby GOD 19/07/2012 alle 10:33:05 rispondi
    No sig. Anonimo è il suo commento a denotare pregiudizio. Se ci si attiene alla notizia riportata dal corriere e da altri mezzi di informazione l'arresto riguarda "Baci, palpeggiamenti, il seno scoperto davanti ai bagnanti", il tutto filmato dalla polizia ed il 'povero' prete ammette candidamente quanto attribuitogli sostenendo che ha sbagliato ma che 'non si è reso conto'! Cosa c'è da discutere e verificare? E se io e lei possiamo indulgere in una qualche forma di prudenza nel nostro giudizio, non trova che la reazione del padre della bambina sia un tantino anomala? Si legga l'intervista sul Resto del Carlino: http://www.ilrestodelcarlino.it/fano/cronaca/2012/07/17/745064-pedofilia-don-giangiacomo-ruggeri-padre-ragazzina-abusata-don-giacomo-pedofilo-non-ci-credo.shtml
  • Metralo 19/07/2012 alle 12:33:24 rispondi
    Salve sig. roby,

    mi chiedo se lei l'abbia letta l'intervista.
    il padre dice chiaramente che la figlia è serena, e l'ha constatato chiaramente parlandone con lei;
    poi dice che vuole vedere i filmati, e che vuole verificare chiaramente i fatti, dicendo chiaramente:

    "se le immagini in possesso della polizia dovessero rilevare una realtà diversa saremo i primi a sentirci traditi e ad accusarlo"

    quindi, a differenza di come la notizia è riportata sensazionalisticamente nel WEB, il padre non sta affatto difendendo il "molestatore" di sua figlia, semplicemente da persona matura (che vive nel 2012 e non nel far west) vuole verificare effettivamente i fatti, prima di procedere al linciaggio.

    Poi è ovvio, se il prete è colpevole, che paghi.

    Saluti
  • MIchele 19/07/2012 alle 12:46:58 rispondi
    Anticlericalchic
    Il dialogo è impossibile anche quando si è sostanzialmente d'accordo (in questo caso chi non condannerebbe un abuso accertato su una minore?!?!), se l'altro non vuole prendere in considerazione la realtà in toto neanche per un nanosecondo.
    Sfruttare ogni tipo di notizia per dare contro alla religione (oppio dei popoli!!!!) al Papa (è riccooooooo!!) a tutti i sacerdoti (pedofiliiiiiii!!) è avvilente oltre che razionalmente disonesto.
    Fate esperienza, vi prego!
    Parlate con i sacerdoti!
    Andate in missione!
    Andate nelle case della carità!
    Frequentate gente che perde tempo in parrocchia!
    Poi parlate e scrivete per esperienza diretta, altrimenti viene fuori un triste sfogo di una sostanziale indifferenza alle domande fondamentali dell'esistenza.
    Fatevi un'idea non solo su internet del mondo in cui vivete...di tutto il mondo!
    Siti come questo non hanno alcun fine informativo, ma nascono per raccontare il pregiudizio e fomentarlo negandolo...male male male
  • Alex 19/07/2012 alle 18:58:58 rispondi
    Disonestà intellettuale
    Caro Metralo,
    si legga questo articolo: http://www.ilrestodelcarlino.it/fano/cronaca/2012/07/15/744216-pedofilia-arrestato-portavoce-vescovo-fano-giangiacomo-ruggeri-ho-sbagliato.shtml

    Se lei è UN MINIMO onesto intellettualmente, allora non potrà che convenire sul fatto che le Forze dell'Ordine, avendo disposto intercettazioni ambientali e un provvedimento di arresto, abbiano FONDATE RAGIONI per ritenere reato il comportamento del prete.

    La valutazione della "serenità" della bambina, come le direbbe qualsiasi psicologo, è del tutto insignificante in questa fase: il prete, oltre che essere ritenuto figura istituzionale in quell'ambiente, è un amico di famiglia (dichiarazioni del padre) e dunque esercita un condizionamento capace di indurre soggezione e acquiescenza.

    Infine, il prete stesso ha ammesso la propria condotta, giustificandola in forme ridicole.

    La prego, mi dica: di cos'altro ha bisogno per farsi una propria idea della faccenda?
    Ma sono sempre più convinto che il concetto di pensiero critico sia del tutto incompatibile con qualsiasi fede nella superstizione religiosa e nelle sue istituzioni.
  • Metralo 20/07/2012 alle 10:11:51 rispondi
    Salve Sig. Alex,

    mi scusi, mi direbbe dove avrei detto che le forze dell'ordine non avevano fondate ragioni per intervenire?
    O dove avrei sostenuto l'innocenza del prete?

    E poi guardi che soggezione e serenità sono due cose ben diverse, in ogni caso, il parere di uno psicologo sarebbe necessario

    Io ho semplicemente detto che, prima di procedere alla condanna è giusto che vengano verificati (oggettivamente) i fatti; mentre una notizia data così sensazionalisticamente sul Web suona più come una sentenza già formulata, senza processo e senza appello;
    poi ripeto, se il prete ha sbagliato, è giusto che paghi. Ma prima di linciarlo, verifichiamolo.

    Infine lei mette in discussione la mia onestà intellettuale; personalmente, penso che disonesti intellettualmente siano coloro che strumentalizzano una notizia di cronaca riguardante un singolo individuo per sputare veleno verso un'intera categoria di persone;

    un pò come prendere (per esempio) un assassino Rumeno e dire che tutti i Rumeni lo sono.

    Saluti.
  • Anonimo 20/07/2012 alle 18:03:43 rispondi
    Perchè quando c'e di mezzo un sacerdote o comunque una figura ecclesiastica tutto si risolve in un pro o contro la religione?
    Se fosse stato un uomo senza tonaca, uno qualunque, quel padre gli si sarebbe scagliato contro e nessuno avrebbe messo in dubbio il comportamento quantomeno scorretto ed ambiguo nei confronti di una minore. E allora vediamo la cosa per quello che è.."molestie sessuali nei confronti di una bambina""
  • Metralo 20/07/2012 alle 18:15:52 rispondi
    Ecco Sig. Anonimo,

    è come avevo detto poc'anzi,
    lei ha già emesso la sua sentenza...
  • Anonimo 20/07/2012 alle 18:34:28 rispondi
    Commentiamo solo i fatti, che sono già gravi di per sè...
    Non possiamo fare illazioni su fatti non conosciuti, ma possiamo solo affermare che un padre che dice: "La nostra idea è che ci sarà pure stato qualche bacio innocente, degli abbracci affettuosi" come avrebbe detto nell'intervista è veramente allucinante, come il fatto che dica che sapeva che quel giorno erano da soli e la figlia è stata riportata a casa dal don alla sera..
  • Metralo 23/07/2012 alle 12:02:42 rispondi
    Salve Sig. Anonimo,

    lei dice che "è veramente allucinante [...] il fatto che dica che sapeva che quel giorno erano da soli e la figlia è stata riportata a casa dal don alla sera"

    dunque secondo lei, se una ragazza trascorre una giornata con un amico di famiglia (paragonabile, secondo me, a uno zio, per esempio), deve succedere PER FORZA qualcosa di osceno, solo per il fatto che egli è un prete?
  • Anonimo 25/07/2012 alle 10:41:46 rispondi
    pedofilia
    SIAMO ARRIVATI ALLA FRUTTA. UN PADRE CHE DIFENDE L'AGUZZINO DAL REATO DI PEDOFILIA SOLO PERCHE' E' UN PRETE, SIC! NON C'E' PIU' RELIGIONE|
  • Anonimo 25/07/2012 alle 10:41:48 rispondi
    pedofilia
    SIAMO ARRIVATI ALLA FRUTTA. UN PADRE CHE DIFENDE L'AGUZZINO DAL REATO DI PEDOFILIA SOLO PERCHE' E' UN PRETE, SIC! NON C'E' PIU' RELIGIONE|
  • Anonimo 25/07/2012 alle 10:53:52 rispondi
    PEDOFILIA
    UN PRETE CHE COMMETTE PEDOFILIA E' GRAVISSIMO PERCHE' IN PRIMIS PROPRIO LUI CHE DOVREBBE SALVARE LE ANIME DEGLI UOMINI DAL PECCATO, PROPRIO LUI PRETE CHE HA GIURATO DI FRONTE A DIO E AGLI UOMINI UN ATTO DI CASTITA' PER IL SOLO ATTO SESSUALE FIGURIAMOCI SE PEDOFILO, PROPRIO TU PRETE AL QUALE LA GENTE SI DOVREBBE CONFESSA PER RACCONTARTI I PROPRI PECCATI, PROPIO TU PRETE CHE DA QUALE PULPITO OGNI DOMENICA PREDICHI CARITA', CASTITA', PUREZZA, SINCERITA', POVERTA',CON LE TUE INGERENZE NELLA VITA SOCIALE E CONIUGALE. FINCHE' LA GENTE CREDULONA E SUPERSISTIOSA AVRA A CHE FARE CON IL CLERO SARA' CONDANNATA A VIVERE DA SCHIAVI.
  • Anonimo 29/08/2012 alle 21:21:05 rispondi
    le ricordo caro anonimo che per la legge italiana è abuso sessuale anche solo parlare di sesso con una tredicenne figuriamoci baciarla o palpeggiarla....
    Un uomo di 40 anni che bacia una 13nne a me fa davvero schifo!!! non ci sono scuse che tengono
  • Anonimo 30/08/2012 alle 10:31:28 rispondi
    di serio di sicuro niente, una scopata e via !
  • Marta 14/09/2012 alle 15:38:37 rispondi
    Ma quali prove?
    L' "amico di famiglia" è il peggiore in assoluto! Il collega di mio padre che stava sempre a casa nostra ha allungato spesso le mani e solo grazie a mia sorella (all'epoca io 5 anni lei 9) non è andato oltre. Parlo di oltre 40 anni fa, comprensibilmente tante cose non si sapevano e anche in caso contrario NON si parlava. Di certo io non davo in escandescenze e proprio perché non sapevo neppure cosa stesse accadendo continuavo a giocare con lui. Che dire?... Sicuramente sembravo SERENA!!!
    I miei genitori... mio padre che aveva capito...l'unica cosa che ha saputo fare è stata consigliarci di non farlo più entrare se eravamo sole in casa! Altri tempi, altra educazione... ma forse no, era proprio come oggi che, per denunciare una molestia DEVI PORTARE LE PROVE!!! Che schifo!
    AMICI E PARENTI alla lontana dai bambini!!

Le immagini pubblicate su Cronache Laiche sono reperite in rete e ritenute di libera circolazione in quanto prive di dicitura indicante l'autore o la riproduzione riservata.
Tuttavia, qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore basta scrivere una email alla redazione e verranno immediatamente rimosse.